Profumi di Poesia

Aprilia 12 maggio 2018

Scrittura al buio collettiva
(cadavre exquis)

(versi istantanei dei presenti su suggestione della performance di body paint)

 

Se il cielo fosse pelle
potrebbe sentire le ali delle coscienze

vorrei tornare bambina
ai colori che ti coprirono

nodi odori su pallida pelle bianca

pura femminilità

la tua pelle profumata esplode di colori

ombra di luce si colora d’immenso
i suoni del mondo accarezzano l’anima
non esiste più il tempo, la Grande Madre sorride

il mio corpo si specchia nella mia anima
ho sentito il profumo dei colori e dipinto i colori di profumo

interessante…

essenze di donna prima celata poi rivelata

dall’abbraccio di colori e sensazioni della natura

eburneo candore dalle fiorite vesti

bocca di Venere di mare nata, a te sorride Pan.

 

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *